mercoledì 4 agosto 2010

Dalle stelle alle stalle

venerdì, 08 dicembre 2006

Volevo proporlo a qualcuno, così ho evitato di parlarne qui. Alla fine non l’ho fatto: mi sono resa conto che le storie di insuccesso non interessano a nessuno. Almeno a nessun giornale italiano. Oddio, magari al Manifesto, ma a Parigi hanno un’ottima talpa: non credo aspettino me.
Veniamo al dunque. Da lontano può ricordare un po’ “Al mio giudice” di Alessandro Perissinotto, tranne che non si tratta di un giallo, ma di una storia vera. Il titolo, cosa piuttosto strana per la Francia, è in inglese: “So what”, l’autrice o, insomma, la protagonista è Catherine Birambeau, ex direttore di una delle trasmissioni di maggior successo di Canal+, la televisione via cavo francese. Tutto sta in quell’ex e la favola va al contrario (toh, ho scritto quasi la stessa frase di Astrid Eliard che ha recensito il libro su “Télérama” e pensare che non avevo ancora finito di leggere il pezzo). Catherine era una specie di semidio del cavo, poi, paf, licenziamento. E il vuoto: disoccupazione e piccoli lavori. Come vendere Tour Eiffel in miniatura sulla collina di Montmartre. Ora ha di nuovo un impiego: 35 ore etc. Ma ha faticato per averlo. La morale trovatela voi.

Nessun commento:

Posta un commento

Licence Creative Commons
Ce(tte) œuvre est mise à disposition selon les termes de la Licence Creative Commons Attribution - Pas d’Utilisation Commerciale - Pas de Modification 3.0 non transposé.