martedì 23 novembre 2010

Parigi è figa

venerdì, 09 novembre 2007

Ragazze meravigliose che, per quanto mi riguarda, esistono solo per un istantaneo piacere dello sguardo, perché, anche se mi fanno girare la testa, non ho alcun desiderio di portarmele a letto. (Per onestà: ho incontrato anche un tale con uno sguardo da far diventare livido d'invidia Kim Rossi Stuart e "une gueule d'enfer", però era alto un metro e un'oliva. E ne ho visto, se così si può dire, un secondo che era pure meglio. Ed era della taglia giusta. Ma, bon, dev'essere stato un abbaglio: il sole era già sceso, gli occhiali mi servivano ormai solo da cerchietto e, soprattutto, il tizio in questione mi ha sorriso).
Oggi Parigi è più femmina che mai. Tanto che mi sono appena resa conto di quanto provocante sia la Francia-Marianna nella gigantesca rappresentazione di se stessa della place de la République. Sarà che la sorprendo di spalle, scendendo il Faubourg du Temple, ma non l'avevo mai trovata così sfacciatamente seducente.
A coronare il tutto, passeggiando indolentemente nella viuzza della libreria italiana, scopro "Jeux des filles". E stasera si tirano i dadi.


(foto ©Cettina Calabrò)



(P.S. l'originale, da un blog ormai morto, lo trovate cliccando il titolo. Quando non ho niente di meglio da scrivere ho deciso di raccogliere qui i miei post su Parigi. Almeno se ne staranno tutti insieme ;)

Nessun commento:

Posta un commento

Licence Creative Commons
Ce(tte) œuvre est mise à disposition selon les termes de la Licence Creative Commons Attribution - Pas d’Utilisation Commerciale - Pas de Modification 3.0 non transposé.