giovedì 5 maggio 2011

Andamenti (lenti)

giovedì, 16 luglio 2009

Camminare mi costa un pochino di dolore e un mucchio di fatica. Niente di che, non sono improvvisamente invecchiata, ho solo una leggera distorsione alla caviglia destra e il vero problema sono le scarpe. Il mio passo, comunque, ha perso la sicumera e l'arroganza che gli sono proprie: avanzo come una lumaca a "un due tre stella", tengo rigorosamente la destra per paura di essere travolta dai passeggiatori spediti e perlustro i marciapiedi come mai prima d'ora.
Se non fosse stato per la caviglia e per il mio nuovo andare, non avrei mai notato Ginger Rogers (l'originale nella foto). È una vecchina biondo platino, minuta e parecchio curva, trascinata da un'anziana pseudobadante dai capelli tinti bruno malsano, energica e alta. Sulle prime penso che Ginger voglia scappare al controllo della figlia (o dell'infermiera o della badante che sia). Il suo piede sinistro si allontana infatti dalla custode, ma poi voilà il destro incrocia, il braccio sinistro segue e mi accorgo che la sequenza si ripete continuamente identica mentre la coppia avanza: Ginger cammina così. Sarà pure un'andatura sbilenca ma a me sembra davvero una danza; Ginger balla da sola e io mi metto a cantare.


(P.S. l'originale, da un blog ormai morto, lo trovate cliccando il titolo. Quando non ho niente di meglio da scrivere ho deciso di raccogliere qui i miei post su Parigi. Almeno se ne staranno tutti insieme ;)

Nessun commento:

Posta un commento

Licence Creative Commons
Ce(tte) œuvre est mise à disposition selon les termes de la Licence Creative Commons Attribution - Pas d’Utilisation Commerciale - Pas de Modification 3.0 non transposé.