venerdì 11 novembre 2011

Questo post non ha nulla di nuovo

Questo post non ha nulla di nuovo, ripeto. Al contrario, risale a mercoledì 9 settembre 2009 (toh, 9.9.9, non mi sembra nessuno avesse fatto tanto casino, all'epoca, ma, magari, mi sbaglio) e proviene da un blog che è morto, il mio vecchio blog, quello che talvolta linko ancora qui. Beh, finora era morto, ma, volendo, poteva ancora essere letto. Dal 24 novembre non più: la piattaforma che lo ospitava, splinder, chiude. Peggio, si trasforma: in un sito commerciale, pare. E tutti i blog su splinder spariranno. Si possono traslocare (per esempio io bloggo offre un sistema di trasloco pressoché automatico, ma io ci ho già provato due volte e il risultato è un bello zero). Ergo virginie? sparirà dalla blogosfera. Poco male, mancherà, e non so neppure quanto, solo a me. Anche se, a pensarci bene, grazie a 'virginie?' ho conosciuto persone che ancora frequento. E che apprezzo infinitamente. Vabbè, aveva comunque esaurito il suo compito, si vede.
E intanto salvo qui uno degli ultimi post (e magari qualcun altro nei prossimi giorni, chissà).

Più o meno l'avete già letto/scritto tutti. Dei blog che linko qua di fianco pochi rimangono in vita. La voce del maestro si è estinto pochi giorni fa, il bello della moto si è cancellato dalla blogosfera (ed è sparito dagli amichetti, infatti), Il titolo non c'è ci ha abbandonato qualche tempo dopo una lunga riflessione (attorno al 14 luglio se non sbaglio) per poi riapparire come niente fudesse a fine agosto. Il blog è morto? E chi lo sa e, soprattutto, chi se ne frega. unduetrestella sopravvive, malgrado la ormai cronica mancanza di post, in quanto mamma di tutti i miei blog ma, forse, mi deciderò a trasferirlo su blogger perché splinder non mi soddisfa più. E ri-chissenefrega.
Vabbè, vi racconto la mia ultima passeggiata nel quartiere: rue Oberkampf si è arricchita di un mucchio di localini e negozi nuovi (sempre più fighettina, insomma), la boboizzazione della rue Parmentier prosegue nel X dopo aver già invaso l'XI arrondissement, resiste ormai quasi solo la rue du Faubourg du Temple. In compenso (in compenso?) si sono moltiplicate le saracinesche chiuse (per esempio un fioraio in rue Saint-Maur che si dichiara in vacanza fino al 20 agosto e a ieri stava ancora chiuso). I doppi effetti della crisi.

2 commenti:

  1. a chi? a me mancherà! ma tanto ti seguo, e non è una minaccia

    RispondiElimina
  2. ma noi siamo amichette, non conta ;-)

    RispondiElimina

Licence Creative Commons
Ce(tte) œuvre est mise à disposition selon les termes de la Licence Creative Commons Attribution - Pas d’Utilisation Commerciale - Pas de Modification 3.0 non transposé.